NEOBOROCILLINA*16PAST 1,2+20MG


€ 7,30
Quantità:

 339 77 55 853

DENOMINAZIONE
NEO BOROCILLINA "1,2 MG + 20 MG PASTIGLIE"

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
Antisettici del cavo orofaringeo.

PRINCIPI ATTIVI
2,4 diclorobenzil alcool; sodio benzoato (equivalente a acido benzoico).

ECCIPIENTI
Magnesio stearato, silice precipitata, mentolo, menta essenza, eucaliptolo, citrale, saccarosio.

INDICAZIONI
Antisettico del cavo orofaringeo.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
Ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Le pastiglie sono controindicate nei bambini sotto i due anni, conpredisposizione al laringospasmo e alle convulsioni.

POSOLOGIA
Sciogliere lentamente in bocca una pastiglia ogni 2-3 ore, fino ad unmassimo giornaliero di 8 pastiglie. Non superare le dosi consigliate.

CONSERVAZIONE
Conservare a temperatura non superiore a 30 gradi C.

AVVERTENZE
Le pastiglie per la presenza di mentolo, sono controindicate nei bambini inferiori ai due anni di eta' con predisposizione al laringospasmoe alle convulsioni. Devono essere usate con precauzione, e sotto il diretto controllo del medico, anche nei bambini di eta' superiore. Questo medicinale contiene 0.9 g di saccarosio per dose. I pazienti affettida rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. L'impiego, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico orale puo' dare origine a fenomeni disensibilizzazione. In tal caso e' necessario interrompere il trattamento e istituire una eventuale idonea terapia.

INTERAZIONI
Evitare l'uso contemporaneo di altri antisettici.

EFFETTI INDESIDERATI
Sono stati segnalati molto raramente: reazioni di ipersensibilita', sensazione di giramento di testa, insufficienza respiratoria, edema della glottide, vomito, malessere, sudorazione, edema delle braccia, edemaperiorale, edema delle palpebre, edema del volto, orticaria, anemia emolitica, ittero. Il sodio benzoato e' blandamente irritante della pelle e delle mucose.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Non vi sono dati adeguati riguardanti l'uso di 2,4-diclorobenzil alcool e sodio benzoato in donne in gravidanza. Nelle donne in stato di gravidanza e durante l'allattamento, il prodotto va somministrato in casodi effettiva necessita'.