CELLUVISC*COLL 30F 0,4ML10MG/M


€ 20,00
Quantità:
DENOMINAZIONE
CELLUVISC 10 MG/ML

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
Oftalmologici.

PRINCIPI ATTIVI
Carmellosa sodica.

ECCIPIENTI
Sodio cloruro, sodio lattato, potassio cloruro, calcio cloruro diidrato, acqua purificata.

INDICAZIONI
Trattamento sintomatico delle secchezze oculari dovute ad alterazionidella stabilita' del film lacrimale.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
Ipersensibilita' verso i componenti.

POSOLOGIA
Instillare 1-2 gocce del prodotto direttamente nel sacco congiuntivale.

CONSERVAZIONE
Conservare a temperatura non superiore ai 25 gradi C.

AVVERTENZE
Il prodotto e' solo per uso esterno; l'uso, specie prolungato, dei prodotti per uso topico puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione(quali, ad esempio, irritazioni, dolore, arrossamenti, modifica dellavisione); in tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico. Poiche' il farmaco e' una preparazione sterile, evitare di toccare il beccuccio del flaconcino monodose. Il prodotto, una volta aperto,non deve essere riutilizzato. Prima di ogni applicazione, rimuovere le lenti a contatto e riapplicarle nuovamente dopo 15 minuti.

INTERAZIONI
Non sono state osservate interazioni con altri medicamenti. Il medicinale puo' prolungare il tempo di contatto di farmaci topici comunementeusati in oftalmologia. La somministrazione concomitante di eventualialtri medicamenti deve essere effettuata almeno 15 minuti prima d'istillare il prodotto.

EFFETTI INDESIDERATI
Eventi avversi osservati con il medicinale, documentati dagli studi clinici, sono classificati nell'ambito dei sistemi corporei ed elencatidi seguito come: molto comuni (>=1/10); comuni (>=1/100 a <1/10); noncomuni (>=1/1000 a <1/100); rari (>=1/10000 a <1/1000); molto rari (<1/10000) e non noti. Patologie oculari. Comuni: irritazione oculare. Sono stati riportati i seguenti eventi avversi da quando il farmaco e' commercializzato; la frequenza e' 'Non nota' in quanto non puo' esserestimata sulla base dei dati disponibili: dolore oculare, visione offuscata, aumentata lacrimazione, iperemia oculare, prurito oculare e sensazione di corpo estraneo nell'occhio.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Nessuna precauzione particolare.